Giuseppe Pagano

E’ una domenica di hangover, sarà stato il 2002, quando Giuseppe Pagano, oggi regista allora video maker e vagabondo bussa alla porta del mio studio.

Giuseppe Pagano fotografato in bianco e nero con Nikon FM2

E’ di passaggio a Milano ed è passato a trovarmi, senza una perché preciso.

Decidiamo di andare a fare colazione così possiamo prendere qualcosa per il mal di testa, io tira su la mia Nikon FM2 e usciamo nel grigiume di Milano.

Beppe è sempre stato fotogenico, espressivo, in grado di cambiare faccia.

Giuseppe Pagano fotografato in bianco e nero con Nikon FM2

Camminando per le strade troviamo un cantiere e lui, senza dire una parola inizia a correre come un ragazzino, dimostrando un’energia che teneva nascosta chissà dove.

Ne sono nate queste foto, di cui Giuseppe Pagano mi perdonerà, fatte con una terribile pellicole che si usava tempo fa che era in bianco e nero ma si sviluppava con il processo chimico del colore, comoda ma che uccideva i mezzitoni, ma che in questo caso ha reso bene.

Giuseppe Pagano fotografato in bianco e nero con Nikon FM2

Author: Jack

papà, pubblicitario, fotografo, karateka.

Rispondi